Legge di Bilancio 2018: agevolazioni per la formazione

Dal 1° gennaio è in vigore la Legge di Bilancio 2018 e tra le tante novità si prevedono una serie di agevolazioni per la formazione in azienda.

Grazie alla Legge di Bilancio 2018 le imprese possono contare su agevolazioni che possono coprire fino al 100% dei costi dei formatori e fino al 40% del costo del personale in formazione.

Questo può avvenire grazie alla combinazione delle agevolazioni previste dalla legge di Bilancio 2018 e da quanto messo a disposizione dai fondi interprofessionali.

Nell’ottica di Industria  4.0, le imprese che vogliono modificare la propria organizzazione devono pianificare progetti di formazione, mettendo a budget costi per i formatori e per i dipendenti in formazione. Le agevolazioni previste possono mitigare, o addirittura azzerare, i costi dei formatori, dei dirigenti e dei dipendenti impegnati nella formazione, grazie all’integrazione di più agevolazioni.


Credito d’imposta per la formazione 4.0

La legge di Bilancio 2018 permette di finanziare il costo dei dipendenti (anche dirigenti) che partecipano a progetti di  ricerca  afferenti ad Industria  4.0 (ora Impresa 4.0). Il contributo del 40% viene parametrato sul costo effettivo del personale impegnato in attività di formazione che siano finalizzate a trasferire o consolidare nei partecipanti le conoscenze delle tecnologie previste dal piano nazionale Industria 4.0. Il credito d’imposta sarà riconosciuto fino ad un importo massimo annuale di 300 mila euro per ciascuna azienda.


Chi può beneficiarne?

Il contributo può essere utilizzato da tutte le imprese, indipendentemente dalla forma giuridica, dal settore economico in cui operano e dal regime contabile adottato, a patto che le spese in attività di formazione siano sostenute a decorrere dal 1° gennaio 2018.

Non sono previste altre spese ammissibili a contributo oltre a quelle strettamente indispensabili alla realizzazione del progetto formativo.


Cosa non è previsto

Sono escluse tutte le attività formative utili a conformarsi alla normativa vigente in materia di salute e sicurezza sul luogo di  lavoro, di protezione dell’ambiente e ad ogni altra normativa obbligatoria in materia di formazione.

Ambiti di applicazione

Le attività formative dovranno essere pattuite attraverso contratti collettivi aziendali o territoriali e dovranno riguardare i seguenti ambiti:

  • vendita e marketing
  • informatica e tecniche
  • Tecnologie di produzione

Il credito d’imposta può essere fruito dalle imprese per corsi di formazione su tecnologie previste dal Piano Nazionale Impresa 4.0.

Nello specifico le attività formative dovranno riguardare:

  • big data e analisi dei dati;
  • cloud e fog computing;
  • cyber security;
  • sistemi cyber-fisici;
  • prototipazione rapida;
  • sistemi di visualizzazione e realtà aumentata;
  • robotica avanzata e collaborativa;
  • interfaccia uomo macchina;
  • manifattura additiva;
  • internet delle cose e delle macchine;
  • integrazione digitale dei processi aziendali.

Per ulteriori informazioni sulle agevolazioni disponibili contattaci ai numeri 0771.771676 | 0773/624471 o manda una mail a: formazione@centroeuropeo.it


Richiedi maggiori informazioni

Nome
Cognome
Email
Oggetto
Messaggio

Dichiaro di aver letto e compreso l'informativa sulla privacy, per il trattamento dei miei dati personali da parte di Centro Europeo di Studi Manageriali e di esprimere il consenso all'utilizzo degli stessi per le finalità espresse nell'informativa.

Condividi questo post