Anpal: Fondo Nuove Competenze

Con l’Avviso Fondo Nuove Competenze (FNC), Anpal rende note le modalità per l’accesso e il riconoscimento di contributi finanziari in favore di tutti i datori di lavoro privati che abbiano stipulato, entro il 31/12/2020 e per mutate esigenze organizzative e produttive dell’impresa, accordi collettivi di rimodulazione dell’orario di lavoro.

Gli accordi dovranno prevedere che parte dell’orario di lavoro venga finalizzato alla realizzazione di appositi percorsi di sviluppo delle competenze del lavoratore.


FINALITA’


Il Fondo Nuove Competenze interviene quindi per consentire la graduale ripresa dell’attività con la finalità di innalzare il livello del capitale umano.

Offre ai lavoratori l’opportunità di acquisire nuove o maggiori competenze e di dotarsi degli strumenti utili per adattarsi alle mutate condizioni del mercato del lavoro sostenendo le imprese nel processo di adeguamento ai nuovi modelli organizzativi e produttivi.

Stanziamento complessivo: 730 milioni di euro per il biennio 2020-2021


Il Fondo rimborsa il costo, comprensivo dei contributi previdenziali e assistenziali, delle ore di lavoro in riduzione destinate alla frequenza dei percorsi di sviluppo delle competenze da parte dei lavoratori.

I Progetti formativi saranno elaborati in relazione ai fabbisogni collegati alle nuove o maggiori competenze da acquisire per adattarsi all’ introduzione di innovazioni organizzative, tecnologiche, di processo, di prodotto o servizi.

Lo sviluppo di nuove competenze può essere finalizzato a incrementare l’occupabilità del lavoratore, anche al fine di promuovere processi di ricollocazione in altre realtà lavorative.


DURATA


I percorsi formativi devono essere realizzati entro i 90 giorni dall’approvazione della domanda mentre il limite massimo delle ore da destinare allo sviluppo delle competenze per ogni lavoratore è fissato a 250 ore.


REQUISITI


Possono presentare istanza per l’accesso al Fondo tutti i datori di lavoro privati che abbiano stipulato entro il 31/12/2020 gli accordi collettivi di rimodulazione dell’orario di lavoro.

L’istanza di contributo può essere presentata singolarmente per ogni azienda autonoma, o in maniera cumulativa nel caso di gruppi societari.


DESTINATARI


I destinatari degli interventi formativi sono:

  • i lavoratori dipendenti
  • i lavoratori in somministrazione, per i quali è ridotto l’orario di lavoro a fronte della partecipazione a percorsi di sviluppo delle competenze, previsti dall’accordo collettivo.

Lo staff del Centro Europeo di Studi Manageriali (C.E.S.Ma.) è a Vs. disposizione per fornire consulenza, affiancamento e supporto nelle procedure di adesione alla Misura.


Richiedi maggiori informazioni

Nome
Cognome
Email
Oggetto
Messaggio

Dichiaro di aver letto e compreso l'informativa sulla privacy, per il trattamento dei miei dati personali da parte di Centro Europeo di Studi Manageriali e di esprimere il consenso all'utilizzo degli stessi per le finalità espresse nell'informativa.

Condividi questo post