incentivi lavoro

Tirocini Extracurriculari (Ex. Dgr. 533/2017)

Il tirocinio è una misura formativa di politica attiva, finalizzata a favorire l’orientamento al lavoro, l’arricchimento delle conoscenze, l’acquisizione di competenze professionali e l’inserimento o il reinserimento lavorativo.


Condizioni Generali:


Indennità di partecipazione minima: 800.00 € a fronte di una partecipazione al tirocinio superiore al 70% su base mensile.

Durata minima: 2 mesi, fatta eccezione per le attività stagionali, per le quali la durata minima del tirocinio è di 1 mese.

Durata massima: 6 mesi.

Per i tirocini attivati in favore di persone svantaggiate la durata massima è di 12 mesi e per le persone disabili è di 24 mesi.

Il Soggetto Ospitante può attivare contemporaneamente un numero di tirocini in proporzione alle dimensioni dell’unità operativa di attivazione secondo le seguenti quote di contingentamento:

a) un tirocinante: da 0 a cinque dipendenti;

b) due tirocinanti: se il numero di lavoratori dipendenti è compreso fra 6 e 20 unità;

c) fino ad un numero di tirocinanti pari al 10% dei lavoratori dipendenti in organico: se il numero di lavoratori è superiore a 20 unità;

Datori di lavoro beneficiari: Tutti i datori di lavoro.

Destinatari:

a)  i lavoratori in stato di disoccupazione ai sensi dell’art. 19 del d.lgs. n. 150/2015 e s.m.i. e le persone prive di impiego;

b)  i lavoratori beneficiari di strumenti di sostegno al reddito in costanza di rapporto di lavoro;

c)  i lavoratori a rischio di disoccupazione;

d) le persone già occupate e che siano in cerca di altra occupazione;

e) le persone disabili di cui all’art. 1, co. 1, della l. n. 68/1999 e le persone svantaggiate ai sensi della l. n. 381/1991; i richiedenti protezione internazionale e titolari di status di rifugiato e di protezione sussidiaria ai sensi del d.p.r. n. 21/2015; le vittime di violenza e di grave sfruttamento da parte delle organizzazioni criminali e soggetti titolari di permesso di soggiorno rilasciato per motivi umanitari, ai sensi del d.lgs. n. 286/1998; vittime di tratta ai sensi del d.lgs. n. 24/2014.

Tipologia di contratto: tirocinio Extracurriculare

Tempistica e scadenze: non sono previste scadenze.


Casi di esclusione:


Il Soggetto Ospitante deve essere in regola con la normativa di cui al d.lgs n. 81/2008 (Salute e Sicurezza sui luoghi di lavoro) e con la normativa di cui alla l. n. 68/199 (Norme per il diritto al lavoro dei disabili).

Il soggetto ospitante non deve avere procedure di CIG straordinaria o in deroga in corso per attività equivalenti a quelle del tirocinio, nella medesima unità operativa, salvo il caso in cui ci siano accordi con le organizzazioni sindacali che prevedono tale possibilità.

Fatti salvi i licenziamenti per giusta causa e per giustificato motivo soggettivo e fatti salvi specifici accordi sindacali, è vietato ospitare tirocinanti per lo svolgimento di attività equivalenti a quelle del/dei lavoratore/lavoratori licenziato/licenziati nella medesima unità operativa e nei 12 mesi precedenti per i seguenti motivi:

  • licenziamento per giustificato motivo oggettivo;
  • licenziamenti collettivi;
  • licenziamento per superamento del periodo di comporto;
  • licenziamento per mancato superamento del periodo di prova;
  • licenziamento per fine appalto;
  • risoluzione del rapporto di apprendistato per volontà del datore di lavoro, al termine del periodo formativo.

È vietato attivare tirocini in pendenza di procedure concorsuali, salvo il caso in cui ci siano accordi con le organizzazioni sindacali che prevedono tale possibilità.

Non sono attivabili tirocini in favore di professionisti abilitati o qualificati all’esercizio di professioni regolamentate per attività tipiche ovvero riservate alla professione.


Il ruolo del Centro Europeo di Studi Manageriali


Il Centro Europeo di Studi Manageriali è autorizzato dalla Regione Lazio per la promozione dei tirocini formativi ai sensi della legge 196/97 e del D.M. 142/98.

Nello specifico ci occupiamo di:

  • analizzare lo specifico fabbisogno professionale
  • effettuare un piano di recruiting
  • selezionare la risorsa ideale
  • adempiere alle comunicazioni obbligatorie, alla stipula delle polizze assicurative e alle coperture Inail
  • predisporre la documentazione relativa all’attivazione del tirocinio
  • eseguire tutoraggio costante
  • fornire al tirocinante l’accesso alla piattaforma per la formazione online sui temi della Sicurezza e dei Diritti e Doveri dei lavoratori
  • rilasciare l’attestazione di fine tirocinio

Al termine del percorso formativo, qualora l’impresa intenda proseguire il rapporto di collaborazione con il tirocinante, sarà nostra cura offrire supporto e consulenza in materia di incentivi alle assunzioni.



Fonte: ANPAL – Repertorio Nazionale degli Incentivi


Richiedi maggiori informazioni

Nome
Cognome
Email
Oggetto
Messaggio

Dichiaro di aver letto e compreso l'informativa sulla privacy, per il trattamento dei miei dati personali da parte di Centro Europeo di Studi Manageriali e di esprimere il consenso all'utilizzo degli stessi per le finalità espresse nell'informativa.

Condividi questo post